COSA DEVI SAPERE

SUL QUADRO LEGISLATIVO DELLA RIPRODUZIONE ASSISTITA

Νομοθετικό πλαίσιο εξωσωματικής

Riproduzione assistita e quadro legislativo in Grecia

La Grecia è indiscutibilmente la “destinazione della fertilità” sia in termini di formazione scientifica che di legislazione. Per questo motivo è considerato uno dei paesi più accessibili per le coppie con problemi di fertilità.

Nella tabella qui sotto si vede esattamente cosa è in vigore in Grecia sulle questioni di base relative alla Procreazione Medicalmente Assistita (PMA):

Limiti di età: 54 anni di età per la donna il giorno del trasferimento degli embrioni. Per gli uomini non c’è limite di età.

Donazione di ovociti: è consentita a qualsiasi donna che non è in grado di avere un figlio con i propri ovuli, per qualsiasi motivo. Qualsiasi donna che non sia in grado di avere un ovulo per qualsiasi motivo diverso da quello del trasferimento dell’embrione, purché non abbia più di 54 anni il giorno del trasferimento.

Donazione di seme: Consentito a qualsiasi uomo che non è in grado di avere un figlio con il proprio seme, per qualsiasi motivo. A differenza di una donna, non c’è un limite di età per un uomo per sottoporsi alla PMA, poiché è solo grazie alla PMA che può avere figli.La donazione di seme è consentita anche alle donne che vogliono avere un figlio senza un partner.

Donazione di embrioni: lo stesso vale per la donazione di ovociti per le donne e di seme per gli uomini.

Selezione dei donatori: si basa sul fenotipo approssimativo della singola persona infertile che ricorre alla donazione. Per le donne che non hanno un partner, possono scegliere il loro fenotipo preferito, come farebbero per il loro partner.

Scelta del genere: Permesso solo per evitare malattie ereditarie legate al sesso. In tutti gli altri casi è vietato dalla legge.

Certificazione della relazione tra le coppie che ricorrono al metodo della FIVET: oltre alle coppie sposate in un matrimonio religioso o civile che devono fornire una copia del certificato ufficiale, le coppie che vengono in una clinica per sottoporsi a una procedura di FIVET devono fornire una copia ufficiale dell’atto notarile che convalida la loro relazione, dando loro il diritto di essere considerati i genitori del bambino che nascerà.

Donne senza un partner: Le donne non sposate che vogliono diventare madri devono fornire un documento notarile in cui dichiarano che desiderano avere un figlio attraverso i metodi PMA utilizzando la donazione di sperma.

Crioconservazione e stoccaggio di materiale genetico: È consentito dalla legge per un massimo di 10 anni. Nel caso in cui la coppia o la donna o l’uomo desideri prolungare questo periodo, è necessario un permesso speciale da parte dell’Autorità Nazionale del PMA.

Se una coppia non desidera utilizzare i propri embrioni, ha le seguenti opzioni:

  1. richiedere la loro distruzione
  2. donarli a un’altra coppia/donna candidata alla PMA.
  3. offrirli per scopi di ricerca.

Le tre opzioni di cui sopra, si applicano rispettivamente al caso degli ovociti o del seme della donna o dell’uomo da cui provengono.

Anonimato: La donazione di materiale genetico è reciprocamente anonima, sia per chi dona il proprio materiale genetico che per chi riceve la donazione. Lo stesso vale per il bambino nato da una donazione. Non può avere accesso ai dettagli del donatore da cui proviene e, di conseguenza, i donatori non possono avere accesso ai dettagli del bambino nato grazie a loro.

Numero di figli da ogni donatore: non deve superare i 6 figli. Una volta raggiunto questo numero, il materiale genetico del donatore cessa di essere disponibile e viene distrutto.

Maternità surrogata: Si tratta di una procedura che è legale dal momento della pubblicazione di un ordine del tribunale che permette a una donna o a una coppia di portare a termine un bambino attraverso una specifica madre surrogata. Va da sé che questo metodo può essere utilizzato dalle donne che, per gravi motivi medici, non possono concepire. Allo stesso tempo, la madre surrogata deve essere certificata sana in seguito a test specifici e in grado di portare a termine la gravidanza. Inoltre, il materiale genetico utilizzato deve essere estraneo alla madre surrogata, cioè gli embrioni utilizzati non devono essere derivati dagli ovociti della madre surrogata.

Vale la pena ricordare che i suddetti parametri più importanti della legislazione greca sulla PMA sono garantiti da ogni clinica ufficialmente certificata e autorizzata a fornire servizi di riproduzione assistita.

La clinica Medimall IVF, oltre ad essere autorizzata a fornire servizi di riproduzione assistita e certificata per la qualità dei suoi servizi, è anche autorizzata come banca di materiale genetico. Così, siamo in grado di soddisfare senza lista d’attesa la necessità di donare materiale genetico a coloro che ne hanno bisogno per realizzare il loro desiderio di diventare genitori.

ISCRIVERSI ALLA MEDIMALL

NEWSLETTER

Iscriversi alla Newsletter Medimall per essere informato con articoli interessanti, ma anche sugli ultimi sviluppi in Salute e Fertilità

ΚΑΤΕΒΑΣΤΕ ΤΟ

PREGNANCY
PROBABILITY App By Medimall

Σε συνεργασία με την επιστημονική ομάδα της Medimall IVF Clinic, οι ενδιαφερόμενες μπορούν μέσω του Pregnancy Probability App να μάθουν τις πιθανότητες εγκυμοσύνης μέσω όλων των πιθανών τρόπων (Sex, IUI, Natural Cycle IVF, IVF) αναφέροντας την ηλικία τους και τον δείκτη AMH (Anti Mullerian Hormone).

Google Play: 1,89€

App store: 1,99€