Intolleranza al lattosio

Intolleranza al lattosio

Intolleranza al lattosio

Sapevate che circa il 75% delle persone nel mondo non può digerire il lattosio? La vita quotidiana di una persona intollerante al lattosio è spesso difficile. Dolori allo stomaco, diarrea, gonfiore… i sintomi dell’intolleranza al lattosio possono essere molto dolorosi.

Come potete capire se siete intolleranti al lattosio?

L’intolleranza al lattosio è la difficoltà di digerire lo zucchero presente nel latte e nei latticini. Quest’ultimo è causato dalla carenza di lattasi. Il lattosio che non viene trasformato dalle lattasi finisce nell’intestino dove fermenta e questo porta a spiacevoli sintomi digestivi. Se il lattosio passa attraverso l’intestino tenue senza essere assorbito un po’ – se non completamente – allora raggiunge l’intestino crasso dove fermenterà a causa della specifica flora intestinale. Il risultato? Gonfiore, dolore, diarrea acida o vomito nei casi più gravi. La comparsa di questi sintomi dopo aver bevuto latte porta generalmente al sospetto di intolleranza al lattosio. Tuttavia, questo può essere confuso con un’allergia alle proteine del latte. Per questo motivo, ci sono test specifici che possono confermare o meno una possibile intolleranza.

Come viene fatta la diagnosi?

Poiché l’intolleranza al lattosio può essere una conseguenza secondaria di malattie digestive croniche o minori, in caso di dubbio il medico può controllare altre condizioni possibili. La diagnosi di intolleranza al lattosio può essere confermata in centri specializzati, ospedali o cliniche con un test del respiro. Si tratta di misurare la concentrazione di idrogeno un segno di fermentazione del lattosio non digerito nell’aria espirata prima e dopo il consumo di lattosio. In alternativa si può fare un semplice esame del sangue che misura il livello di glucosio nel sangue dopo il consumo di lattosio: perché se il lattosio è stato assorbito correttamente viene convertito in glucosio.

Alimenti da evitare

I prodotti con il più alto contenuto di lattosio sono il latte e i suoi derivati:

  • Latte di mucca e di capra
  • Latte in polvere
  • Burro
  • Formaggi cremosi
  • Formaggio cottage, fresco e cremoso
  • Bevande a base di latte
  • Dolci a base di latte: frittelle, torte, pane al latte, pasticcini, ecc. Lo yogurt è generalmente meglio digerito grazie alla sua fermentazione lattica.

Cosa fare in caso di intolleranza al lattosio:

  1. Consumate il latte o i suoi derivati contenenti lattosio in piccole quantità durante la giornata.
  2. Scegliere di consumare il latte o gli alimenti contenenti lattosio con altri alimenti piuttosto che a stomaco vuoto.
  3. Mangiate il formaggio! I formaggi duri come il cheddar o il parmigiano, sono naturalmente meno ricchi di lattosio, il che li rende più facili da digerire.
  4. Preferite lo yogurt e le bevande a base di yogurt come il kefir. Contengono batteri che aiutano a scomporre il lattosio.
  5. Limitate l’assunzione di cibi che vi causano disagio. Ogni corpo è diverso. Uno potrebbe non avere problemi a mangiare maccheroni e formaggio per esempio, ma qualcun altro con intolleranza al lattosio potrebbe avere gravi effetti collaterali. Ognuno ha un livello di tolleranza diverso al lattosio – prova con diverse quantità e tipi di alimenti contenenti lattosio per scoprire cosa puoi o non puoi tollerare.

Qual è la differenza tra intolleranza e allergia?

L’allergia è causata da una proteina piuttosto che da un carboidrato come il lattosio. Si tratta di una reazione anomala del sistema immunitario con la produzione di anticorpi (IgE) e il rilascio di istamina e altre sostanze responsabili della reazione allergica (prurito, gonfiore, ecc.). Un’allergia può portare a conseguenze gravi (asma, edema, shock anafilattico), mentre l’intolleranza al lattosio anche se causa sintomi spiacevoli, non è così grave per l’uomo. Un’allergia richiede l’esclusione completa degli alimenti che contengono l’allergene (la proteina problematica), mentre nel caso dell’intolleranza al lattosio piccole quantità sono spesso tollerate. Ogni individuo deve determinare il proprio livello di tolleranza e tenerlo a mente.


ISCRIVERSI ALLA MEDIMALL

NEWSLETTER

Iscriversi alla Newsletter Medimall per essere informati con articoli interessanti, ma anche sugli ultimi sviluppi in Salute e Fertilità

Condividere


ΚΑΤΕΒΑΣΤΕ ΤΟ

PREGNANCY
PROBABILITY App By Medimall

Σε συνεργασία με την επιστημονική ομάδα της Medimall IVF Clinic, οι ενδιαφερόμενες μπορούν μέσω του Pregnancy Probability App να μάθουν τις πιθανότητες εγκυμοσύνης μέσω όλων των πιθανών τρόπων (Sex, IUI, Natural Cycle IVF, IVF) αναφέροντας την ηλικία τους και τον δείκτη AMH (Anti Mullerian Hormone).

Google Play: 1,89€

App store: 1,99€