Parto in acqua: tutto quello che c’è da sapere prima di decidere

Parto in acqua: tutto quello che c’è da sapere prima di decidere

Il parto in acqua è un desiderio frequente di alcune future mamme. Tuttavia, questa opzione richiede un attento monitoraggio medico e una buona preparazione al parto. Si seguono le caratteristiche  di… un parto meno doloroso e con più possibili complicazioni dovute a un monitoraggio incompleto del feto principale.

Cosa comporta il parto in acqua?

Quando si parla di “parto in acqua” si intende un parto in ambiente acquatico. Tuttavia, esistono due situazioni diverse:

  • La futura mamma può rimanere in acqua solo per una parte del parto. Alcuni ospedali offrono vasche per il parto o “vasche di espansione” con acqua riscaldata a 37°C. La gestante può rimanere in questa vasca per tutto il tempo necessario, ma la lascerà quando il bambino spinge e nasce.
  • La gestante vive il travaglio in acqua dall’inizio alla fine, fino alla spinta finale e alla nascita del bambino.

Questo tipo di parto è destinato a gravidanze senza complicazioni e a donne sane. In questo caso la gestante non può ricevere l’epidurale. Il parto in acqua richiede anche una formazione speciale per le ostetriche coinvolte, poiché le manipolazioni in acqua sono diverse, soprattutto durante la fase di espulsione.

Parto in acqua: i vantaggi per la madre

L’acqua ha un effetto ben noto: rilassa! Pertanto, il dolore del parto diventa meno evidente. Anche i muscoli si rilassano a contatto con l’acqua. Oltre alle sue proprietà lenitive, si ritiene che l’acqua acceleri il parto rilassando i tessuti del corpo. La cervice si dilata più rapidamente e il rischio di episiotomia e lacerazione è ridotto. L’episiotomia è necessaria solo nel 10% dei casi, invece del solito 75% per un primo parto. Il parto avviene in un’atmosfera tranquilla e in un ambiente familiare per il bambino.

I benefici del parto in acqua per il bambino:

Oltre che per la madre, il parto in acqua sembra essere benefico anche per il bambino. Innanzitutto, è più mite: il neonato si trova in acqua a 37°C, che gli ricorda il liquido amniotico in cui è stato per nove mesi. Non c’è quindi un cambiamento improvviso nelle sue condizioni. Nato completamente rilassato, è in grado di distendere gli arti e aprire gli occhi sott’acqua prima di risalire lentamente in superficie.

Le ostetriche che eseguono questo tipo di parto parlano delle ovvie differenze rispetto a un bambino che nasce fuori dall’acqua. Il bambino è molto più tranquillo. Infine, il contatto della pelle della madre con quella del bambino è facilitato e favorito fin dal suo arrivo.

Controindicazioni al parto in acqua

Una percentuale dell’85% delle donne soddisfa i requisiti per il parto in acqua, ma questo metodo dovrebbe essere evitato nei casi in cui:

  • La madre presenta patologie come diabete, patologie renali, polmonari, cardiache, preeclampsia manifesta
  • Ha un’ipersensibilità o non si sente a suo agio in acqua
  • Avverte una stanchezza generale durante il parto
  • È portatrice di AIDS, epatite B o di qualsiasi altra malattia contagiosa
  • Ha bisogno di un’epidurale per qualsiasi motivo
  • Presenta perdite di sangue anormali
  • Ha sperimentato la placenta previa
  • Mostra precocità
  • Il monitoraggio del cuore fetale è inadeguato
  • Si verifica l’ileo
  • Il bambino non scende correttamente
  • C’è una malposizione feto-pelvica
  • È stata rilevata un’anomalia fetale significativa
  • Si tratta di un bambino lungo con il rischio di distocia di spalla

La preparazione sostanziale al parto in acqua avviene a partire dal quinto mese di gravidanza. Non esitate a contattare il vostro medico per ulteriori informazioni sul parto in acqua.

Condividere


ΚΑΤΕΒΑΣΤΕ ΤΟ

PREGNANCY
PROBABILITY App By Medimall

Σε συνεργασία με την επιστημονική ομάδα της Medimall IVF Clinic, οι ενδιαφερόμενες μπορούν μέσω του Pregnancy Probability App να μάθουν τις πιθανότητες εγκυμοσύνης μέσω όλων των πιθανών τρόπων (Sex, IUI, Natural Cycle IVF, IVF) αναφέροντας την ηλικία τους και τον δείκτη AMH (Anti Mullerian Hormone).

Google Play: 1,89€

App store: 1,99€