Prolattina alta: una causa di infertilità comune

Prolattina alta: una causa di infertilità comune

Prolattina alta: una causa di infertilità comune

C’è una causa abbastanza comune di infertilità nelle donne: i livelli elevati di un ormone, della prolattina, che è responsabile di circa il 20% dell’infertilità femminile e che può essere trattata efficacemente e molto semplicemente. La prolattina è un ormone secreto dalla ghiandola pituitaria sia negli uomini che nelle donne. È noto per il suo ruolo chiave nell’inizio e nel mantenimento della lattazione e nello sviluppo delle ghiandole mammarie. Agisce anche nella secrezione del progesterone nelle donne e del testosterone negli uomini e ha un ruolo nella funzione della libido. L’eccessiva secrezione di prolattina è chiamata iperprolattinemia.

Quali sono i livelli normali di prolattina?

I risultati dei livelli di prolattina variano da laboratorio a laboratorio, ma generalmente il livello normale sarebbe tra 5 e 20 ng/ml e può raggiungere 250 ng/ml in tarda gravidanza. Anche se gli standard variano da laboratorio a laboratorio, dopo la menopausa varia tra 1 e 15 nanogrammi/ml. I valori di riferimento con un’altra unità sono da 100 a 500 mIU/l nelle donne e da 85 a 325 mIU/l negli uomini. Il limite patologico è di 900 mIU/l. A volte il test viene ripetuto per confermare il risultato in un laboratorio esperto.

Qual è la causa di questo disturbo ipofisario?

Ci sono diverse cause. Ci può essere un piccolo tumore benigno chiamato adenoma ipofisario. In passato, il trattamento si faceva per via chirurgica attraverso il naso, cioè andando dietro la cavità nasale senza aprire il cranio, con controllo visivo grazie a una lente d’ingrandimento binoculare. Oggi, molto più spesso, quando l’adenoma è piccolo e non minaccia i nervi della vista, che è il caso comune, viene prescritto un trattamento con pillole (spesso una sola compressa a settimana). Questo trattamento provoca la riduzione e spesso la scomparsa dell’adenoma, la cessazione del flusso di latte, il ritorno delle mestruazioni, che indica l’ovulazione e il ritorno della fertilità.

Gli effetti dell’iperprolattinemia sulla fertilità

I livelli alti di prolattina nel sangue riduce la secrezione di gonadotropine, gli ormoni che stimolano le cellule sessuali. Gli effetti dell’iperprolattinemia variano a seconda del sesso. Nelle donne, porta a disturbi dell’ovulazione,che potrebbe portare anche ad una scomparsa completa dell’ovulazione. Gli uomini soffrono di disfunzione erettile e riduzione della libido e a volte di ginecomastia, cioè la comparsa di seni. Sia negli uomini che nelle donne, è possibile un flusso di latte (o lattorrea) dal capezzolo. Poiché colpisce gli organi riproduttivi, l’iperprolattinemia può portare a problemi di fertilità, diminuzione della libido e amenorrea.

C’è un rischio di recidiva del tumore pituitario in caso di gravidanza?

Sì, c’è e dovrà essere monitorata durante la gravidanza (che si ottiene grazie a questo trattamento) se si verificano mal di testa o disturbi visivi, il che porterebbe a ripetere il trattamento e in rari casi la chirurgia.

È importante ricordarsi che in caso di infertilità della coppia, l’esame dei seni per la secrezione spontanea o pressoria e un semplice dosaggio ormonale può portare -un caso su cinque- a un trattamento abbastanza semplice e a una gravidanza. Gli esperti della Medimall possono aiutarvi con i controlli necessari per quanto riguarda i vostri livelli di prolattina.


ISCRIVERSI ALLA MEDIMALL

NEWSLETTER

Iscriversi alla Newsletter Medimall per essere informati con articoli interessanti, ma anche sugli ultimi sviluppi in Salute e Fertilità

Condividere


ΚΑΤΕΒΑΣΤΕ ΤΟ

PREGNANCY
PROBABILITY App By Medimall

Σε συνεργασία με την επιστημονική ομάδα της Medimall IVF Clinic, οι ενδιαφερόμενες μπορούν μέσω του Pregnancy Probability App να μάθουν τις πιθανότητες εγκυμοσύνης μέσω όλων των πιθανών τρόπων (Sex, IUI, Natural Cycle IVF, IVF) αναφέροντας την ηλικία τους και τον δείκτη AMH (Anti Mullerian Hormone).

Google Play: 1,89€

App store: 1,99€